Acquistare libri con asta on-line

Come il concetto stesso di libro si è evoluto nel corso degli anni (ad esempio con l’introduzione degli e-books), al pari la circolazione degli stessi libri è stato oggetto di una rivoluzione.

Mentre un tempo l’acquisto di un libro avveniva prevalentemente di persona, oggi si sono sviluppate tecniche di vendita a distanza che consentono l’acquisto di libri, anche di valore molto consistente, senza l’incontro tra acquirente e venditore, e senza dunque a possibilità di verificare l’oggetto che si vuole comprare.

Se da un lato la legge ci tutela, prevedendo una serie di disposizioni a tutela del compratore in caso di vendita a distanza, tale protezione non è sempre semplicemente attivabile quando la controparte non è un libraio che svolge professionalmente tale attività, ma bensì un venditore improvvisato.

Situazioni spiacevoli possono verificarsi maggiormente nel caso di acquisti mediante aste telematiche, ed è per questo che voglio darvi alcuni consigli.

Innanzitutto non dimenticatevi di controllare il profilo del venditore, per comprendere se si tratti di un professionista che utilizza quella modalità di vendita quale alternativa a quella tradizionale, ovvero un venditore improvvisato. Nel fare queste verifiche ovviamente non tralasciate di dare un’occhiata ad eventuali commenti lasciati in precedenza da acquirenti, nonchè la tipologia di oggetti trattati.

Detto questo, il fatto che un venditore non sia professionista, non deve scoraggiarci dal procedere all’acquisto, ma semplicemente spingerci a prestare maggiore attenzione nella valutazione del volume al quale siamo interessati.

Il primo suggerimento che posso darvi è di leggere con molta attenzione la descrizione del libro, cercando di comprendere se il libro sia stato collazionato (e dunque se ne sia stata verificata la completezza-operazione raramente eseguita da non professionisti) e se lo stato di conservazione sia stato accuratamente verificato (descritta la presenza di imperfezioni, buchi di tarli, ingiallitura delle pagine, macchie di umidità, stato della legatura).

Quanto detto sopra non vuole identificare il venditore non professionista con il truffatore alla ricerca di un facile guadagno. Spesso la persona che vende non ha le competenze necessarie per descrivere accuratamente un libro. In questi casi sarete voi acquirenti a dover porre le domande giuste spingendo il venditore ad effettuare le verifiche necessarie ed a fornirvi le informazioni di cui avete bisogno prima di valutare l’acquisto.

Una volta ottenute le informazioni, cercate di verificare i dati ricevuti. Per fare ciò utilizzate cataloghi di venditori professionisti o di biblioteche, per individuare le caratteristiche del libro da confrontare con quelle fornitevi dal venditore. Non createvi problemi nel chiedere l’invio di foto del libro, ove quelle pubblicate non siano sufficienti. Dalle foto potete certamente farvi un’idea dello stato di conservazione generale del volume, senza che questo tuttavia possa escludere l’esistenza di imperfezioni (anche gravi) in pagine delle quali non avete visto riproduzioni fotografiche.

Concluse tutte le verifiche di cui sopra, e una volta valutata bene la convenienza dell’acquisto (un libro venduto per lo stesso prezzo da un libraio professionista può essere più conveniente, quantomeno sul piano della certezza di ciò che si compra), potete procedere alla transazione. Tenete in considerazione che, anche ove voleste avvalervi delle tutele conferitevi dalla legge, maggiori sono le informazioni che avete ottenuto dal venditore, maggiori sono gli strumenti che avete a vostra dimostrazione per dimostrare la non conformità del libro a quanto dichiarato.

Un ultimo consiglio. Mi è capitato in passato di trovare descrizioni di libri copiate da cataloghi di librai. Questo non sarebbe un problema se nella descrizione non fossero state copiate anche le parti relative ai difetti del particolare volume, difetti che difficilmente possono essere identici in due libri, seppur della stessa edizione. Nel caso in cui riscontraste uno di questi casi, dunque, fate maggiore attenzione ed inviate una richiesta di chiarimento al venditore, per comprendere innanzitutto se il libro è effettivamente in suo possesso, ed inoltre se nel descriverlo abbia tenuto in considerazione i difetti propri del volume in vendita. Ove in conclusione riteneste di aver a che fare con un venditore disonesto, non mancate di informare lo staff del sito ove l’asta è pubblicata. La vostra denuncia potrebbe salvare futuri acquirenti meno accorti di voi.

di Diego Manzetti