Annunciati i vincitori della terza edizione del Premio Campiello Junior

I vincitori della terza edizione del prestigioso Premio Campiello Junior sono stati annunciati. Si tratta di Angelo Petrosino per il libro Un bambino, una gatta e un cane (Einaudi) per la categoria 7-10 anni e Daniela Palumbo con il libro La notte più bella (Piemme) per la categoria 11-14.

I vincitori della terza edizione del prestigioso Premio Campiello Junior sono stati annunciati. Si tratta di Angelo Petrosino per il libro Un bambino, una gatta e un cane (Einaudi) per la categoria 7-10 anni e Daniela Palumbo con il libro La notte più bella (Piemme) per la categoria 11-14.

Questo evento, frutto della collaborazione tra la Fondazione Il Campiello, Pirelli e la Fondazione Pirelli, ha visto partecipazione di giovani lettori provenienti da tutte le regioni d’Italia e anche dall’estero.

I libri premiati hanno ricevuto un notevole consenso, ottenendo rispettivamente 67 e 75 voti dalle due Giurie Popolari, composte da un totale di 240 ragazzi appassionati di lettura. Questo dimostra il grande interesse suscitato dalle opere in gara e l’importanza di coinvolgere attivamente i giovani nella promozione della cultura e della letteratura.

Un ringraziamento speciale va ai giovanissimi lettori che hanno preso parte con entusiasmo alla Giuria dei Lettori, contribuendo così a decretare i vincitori di questa edizione. È grazie al loro fervore e alla loro passione che eventi come il Premio Campiello Junior possono avere un impatto significativo sulla scena letteraria giovanile.

La città di Vicenza ha fornito un contesto affascinante per la finale di questa edizione, arricchendo l’atmosfera con il suo ricco patrimonio artistico e culturale. L’entusiasmo e il sostegno della comunità locale hanno reso l’evento ancora più memorabile e significativo.

Enrico Carraro, Presidente della Fondazione Il Campiello e Presidente Confindustria Veneto, ha sottolineato l’importanza della collaborazione con Pirelli e la Fondazione Pirelli nell’organizzazione di questo premio, evidenziando come esso valorizzi coloro che si dedicano alla formazione dei giovani attraverso la creatività e il talento.

Anche Antonio Calabrò, Direttore della Fondazione Pirelli, ha ribadito l’impegno continuo nel promuovere la scrittura di libri di qualità per ragazzi e nel favorire la lettura fin dalle prime classi della scuola elementare, riconoscendo il valore educativo e formativo della letteratura per l’infanzia e l’adolescenza.

Pino Boero, Presidente della Giuria di Selezione, ha elogiato l’alta qualità dei testi presentati, confermando l’autorevolezza del Premio Campiello e sottolineando le potenzialità della letteratura per ragazzi nel coniugare intrattenimento ed educazione.

L’appuntamento per la premiazione dei vincitori è fissato per sabato 21 settembre, presso il prestigioso Teatro La Fenice di Venezia, in occasione della finale del Premio Campiello. Sarà un’occasione imperdibile per celebrare il talento e l’impegno degli autori emergenti nel campo della letteratura per ragazzi, mentre il mondo intero guarda con interesse al futuro della narrativa giovanile.