Mio fratello è frocio

-Sto con uno. -Che fa? – chiedo mentre rovisto nella tasca in cerca delle sigarette. -Il fonico. Continuando a cercare pure l’accendino dico: -Avevo capito uno. -Infatti è uno. Maschile, singolare. Lo guardo sorridendo e aspettando che mi sorrida pure lui. Ma non mi sorride affatto. Allora gli  tiro uno schiaffetto su quella zucca pelata […]

Una donna spezzata di Simone de Beauvoir

Cosa succede alla nostra vita quando tutte le convinzioni su cui l’avevamo costruita crollano una dietro l’altra lentamente, irrimediabilmente?Tutto si capovolge, niente ha più significato, almeno per come lo intendevamo.E allora ci muoviamo spaventati su un terreno sconosciuto, camminiamo tra le sabbie mobili, arranchiamo e ci aggrappiamo penosamente alle poche cose della nostra vita che non […]

Terroni di Pino Aprile

Tra i sondaggi che ci vengono propinati praticamente ogni giorno dai mass-media, quelli riguardanti la situazione dell’istruzione nel meridione delineano un quadro più o meno di questo genere:  al costante incremento di studenti che non riescono a portare a termine neppure il ciclo della scuola dell’obbligo fa da ovvio riscontro la diminuzione delle lauree. Nel suo “Terroni” (Piemme […]

Echi di nostalgia, di Mita Feri

Mita Feri, autrice esordiente, ci regala il suo primo romanzo le cui pagine sono intrise d’amore: un amore romantico, fatto di piccole battaglie quotidiane, incomprensioni e separazioni. “Echi di nostalgia” ci fa conoscere la storia d’amore di Riccardo e Diana, due ragazzi che si incontrano, si innamorano e, scoprendo di avere un comune senso della […]

A scuola di talento

“T.S. Eliot una volta ha descritto Ezra Pound, nella sua qualità di mentore, come «un uomo che cerca di far capire a una persona molto sorda che la casa è in fiamme». Raymond Carver aveva esattamente l’atteggiamento opposto”.Ed era timidissimo. Parlava pianissimo, quasi mormorando. Si apre così la breve ma densa testimonianza di Jay McInerney, nelle […]

Arcobaleno

E quelle pennellate di arcobalenoche si scioglie,colate di colori che si squaglianostriando il cielodi mille sfumature, non è forse questa la vita?Un lento eppur veloce scivolare alla terra,aggrappati ad un fasico di sfumature,liane sospese all’azzurroin una foresta di tinte variopinteche decantano sul fondo dell’esistenza?Tra un rosso vermiglioed un rosa pallidoc’è nel mezzo tutto il sapore del Mondo. di Cinzia Scarpelli

Le parole non bastano

Le parole non servono quando si muore non si parla per metafore e sottintesi si osserva il proprio sangue che vorrebbe uscire dal corpo e non ci riesce Non si muove neanche un muscolopersino la pelle non chiama l’acquadisperare disidrata Ci si decompone restando intatti Quel minimo di vita che restabasta e avanza per inghiottirsi di Marco […]