Dal manoscritto agli incunaboli: la rivoluzione

Dal manoscritto agli incunaboli: la rivoluzione

Il termine “incunabolo” è utilizzato per indicare i primi libri realizzati a caratteri mobili e stampati tra la metà del XV secolo all’inizio del XVI (questi libri sono spesso definiti anche “quattrocentine”). Il riferimento a questo lasso temporale è stato individuato per comodità, potendosi definire come incunaboli anche libri di poco successivi al periodo di riferimento, […]

La valutazione dei libri

Una delle domande che più spesso ci si pone, vuoi per curiosità oper interesse, è proprio “quanto vale questo libro”? Tale quesito è nella maggior parte dei casi posto da chi, per qualsiasi motivo, si trova in possesso di un libro antico e, non avendo interesse a tenerlo, si accinge a venderlo. Anche il collezionista, […]

Comprendere le parti dei libri antichi: guida essenziale”

Come ho già detto nei precedenti articoli pubblicati, conoscere il libro è fondamentale per coloro i quali si avvicinano al mondo del collezionismo. Quando si vuole descrivere (o leggere la descrizione di) un volume, a fini di catalogazione o di vendita, è necessario conoscere i termini corretti. Ecco una brevissima descrizione dei principali: – capitello: bordatura […]

Domenica… iniziamo a conoscerci

La domenica è un giorno particolare… Bisogna imparare a gestirla, perché può essere ricca di spunti, ma anche diventare un pericoloso ricettacolo di ansie. Poiché conclude la settimana, induce inevitabilmente alle riflessioni, ai bilanci. Un po’ come il 31 Dicembre. Così, può fornirti una ricarica di ottimismo per la settimana che verrà, oppure lasciarti un […]

Le carte dei libri

La carta di un libro non è altro che uno dei suoi fogli, ed è  composta di due lati, il recto ed il verso. Le carte dei libri antichi recano spesso (almeno di quelli del XVI e XVII secolo) l’indicazione della segnatura. Le singole pagine di ogni carta, inoltre, riportavano nell’angolo in basso la prima parola […]

Guida pratica: Fascicoli e quaderni nei libri del XVI-XVII secolo

Nel XVI e XVII secolo, la struttura dei libri era complessa e articolata, comprendendo diverse parti essenziali che contribuivano alla composizione complessiva del volume. Una componente fondamentale era rappresentata dai fascicoli o quaderni, che costituivano gli elementi di base dell’opera. Definizione dei Fascicoli e Quaderni: I fascicoli, noti anche come quaderni, erano costituiti da un […]

La segnatura nei libri antichi

Come abbiamo avuto modo di spiegare nell’articolo riguardante il formato del libro antico e moderno, la procedura seguita per la stampa dei libri antichi prevedeva l’utilizzo di grandi fogli di stampa che, una volta impressi con le pagine, sarebbero stati tagliati e rilegati per creare un fascicolo. E’ facile dunque immaginare quanto difficile potesse essere per il legatore […]

Il formato dei libri antichi e moderni

Comprendere quale sia il formato di un libro può in alcune occasioni essere fondamentale. Sia che si debba acquistare un libro, che nell’eventualità invece in cui se ne voglia vendere uno, è importante essere in grado di descriverne l’aspetto fisico. Conoscere il formato di un libro, difatti, ci permette di saper leggere correttamente i cataloghi dei […]

Libri che diventano film: il confronto aperto

Sempre discusse le trasposizioni cinematografiche… Soprattutto quando si tratta di grandi classici o di libri particolarmente amati. Si dice che, dopo aver letto il libro, guardare il film può essere utile solo per ricordare la tram e visualizzare le scene corali, perché i personaggi deludono sempre. Ovvio… Ciascuno li immagina con caratteristiche differenti, seppur corrispondenti […]