Elba Book Festival: la decima edizione in partenza a luglio

Elba Book Festival

L’Elba Book Festival celebra quest’anno la sua decima edizione, un traguardo importante per un evento che ha saputo crescere e radicarsi grazie al sostegno della comunità dell’editoria indipendente italiana. L’isola toscana di Elba diventa, dal 16 al 19 luglio, il palcoscenico di un festival che non solo promuove la lettura, ma abbraccia un turismo lento e sostenibile, rigenerando il territorio attraverso la cultura.

Attenzione al territorio

Il tema centrale di quest’anno è l’“attenzione”, un concetto che il festival declina in varie forme. In un’epoca in cui siamo bombardati da informazioni spesso fuorvianti, imparare a selezionare e focalizzarsi diventa essenziale. Elba Book ha guadagnato una rilevante attenzione nazionale, testimoniata dalla sua presenza nella guida Lonely Planet dedicata alla Toscana. Questa notorietà è frutto di una rete di relazioni che si è consolidata negli anni, confermando il festival come un appuntamento culturale di valore.

Programma del festival

Il festival si apre martedì 16 luglio alle 18:30 con la cerimonia di premiazione del Premio “Lorenzo Claris Appiani” per la migliore traduzione letteraria dal tedesco. Quest’anno il riconoscimento va a Daria Biagi per la traduzione de I morti dell’isola di Djal e altre leggende di Anna Seghers (L’Orma). La serata prosegue con un dibattito alle 21:30 sul tema “Alla ricerca di un’attenzione collettiva”, moderato dal giornalista Stefano Biolchini.

Mercoledì 17 luglio alle 21:30, la scena è dedicata alla letteratura poliziesca con un dialogo tra Eleonora Carta e Carlo Lucarelli. Giovedì 18 luglio alle 18:30, una tavola rotonda ripercorrerà l’incontro del 1947 tra Dylan Thomas e Luigi Berti a Rio Marina, seguita da un reading poetico al tramonto. Alle 21:30, Daniela Lucangeli discuterà dei nuovi paradigmi nello studio delle emozioni.

Focus sull’ambiente e la letteratura ambientale

Ogni sera, il bookshop aprirà alle 18, offrendo una selezione di libri degli editori ospitati. Alle 21, il festival propone reading serali, tra cui quelli curati da Martina Evangelisti, focalizzati sul tema dell’attenzione. Venerdì 19 luglio alle 18:30, il festival si chiuderà con il Premio Demetra, un riconoscimento alla letteratura ambientale indipendente. Tra i finalisti della categoria “Saggistica” ci sono Danilo Selvaggi con Rachel dei pettirossi e Rudi Bressa con Trafficanti di natura.

Mostre e iniziative collaterali

Non solo libri e discussioni: l’Elba Book Festival comprende anche mostre e laboratori. La Chiesa della Pietà ospiterà la mostra fotografica di Fabiana Cioni, “Verso l’angelo Pavone. Viaggio in Kurdistan con le figlie del Sole”. Un diario per immagini che racconta la storia delle donne ezide sopravvissute al massacro Daesh del 2014.

Il significato di fare luogo

L’associazione culturale Elba Book Festival si distingue per il suo impegno a “fare luogo”, creando spazi di interazione sociale e culturale. Questo approccio mira a integrare influenze diverse e a favorire una comprensione contestuale delle ondate migratorie nel Mediterraneo, superando visioni strumentali.