EU Prize for Literature 2024: vincitore e menzioni speciali

Il premio EUPL 2024 celebra autori emergenti di 13 paesi europei, promuovendo la diversità letteraria e la traduzione delle opere a livello internazionale.

Il Premio dell’Unione Europea per la Letteratura (EUPL) celebra i talenti emergenti della narrativa provenienti dall’Unione Europea.

Questo prestigioso premio, parte integrante del programma Europa Creativa dell’UE, si propone di mettere in evidenza la ricchezza e la diversità della letteratura contemporanea europea, promuovendo la circolazione delle opere letterarie all’interno dell’Europa e stimolando un maggiore interesse per le opere letterarie non nazionali.

L’EUPL coinvolge 40 paesi partecipanti al programma Europa Creativa, celebrando ogni anno 40 nuovi talenti letterari eccezionali nel corso di un ciclo di tre anni. Questo riconoscimento rappresenta un’opportunità senza pari per gli autori di far conoscere le proprie opere a un pubblico più ampio, andando oltre i confini nazionali e linguistici.

Nell’edizione EUPL 2024, tredici paesi hanno partecipato all’evento, presentando altrettanti autori di spicco nel panorama letterario contemporaneo. Albania, Bulgaria, Danimarca, Germania, Ungheria, Islanda, Lettonia, Malta, Paesi Bassi, Portogallo, Serbia, Slovenia e Tunisia hanno nominato ciascuno un autore nazionale, selezionato da entità nazionali esperte della scena letteraria locale e abituate a promuovere la letteratura nazionale all’estero.

Il 29 febbraio 2024 sono stati svelati i tredici nominati nazionali, ciascuno rappresentante il meglio della narrativa del proprio paese. Successivamente, una giuria europea composta da sette esperti letterari di grande influenza ha valutato gli estratti tradotti delle opere dei tredici candidati e ha selezionato un vincitore assoluto, affiancato da cinque menzioni speciali.

Il vincitore dell’EUPL 2024 è Theis Ørntoft, autore danese del romanzo “Jordisk“, pubblicato dalla casa editrice Gyldendal. Oltre al vincitore, sono state assegnate cinque menzioni speciali ai seguenti autori:

– Bulgaria: Todor Todorov, autore di “Хагабула“, pubblicato da Janet 45
– Germania: Deniz Utlu, autore di “Vaters Meer”, pubblicato da Suhrkamp
– Islanda: María Elísabet Bragadóttir, autrice di “Sápufuglinn“, pubblicato da Una útgáfuhús
– Paesi Bassi: Sholeh Rezazadeh, autrice di “Ik ken een berg die op me wacht“, pubblicato da Ambo|Anthos
– Slovenia: Tina Vrščaj, autrice di “Na klancu“, pubblicato da Cankarjeva založba

Tutti gli autori nominati saranno promossi a livello europeo, con l’obiettivo di raggiungere un pubblico più vasto e internazionale e di connettersi con i lettori al di là dei confini nazionali e linguistici.

L’EUPL è organizzato da un consorzio di associazioni che comprende la Federazione degli Editori Europei (FEP) e la Federazione Europea e Internazionale dei Librai (EIBF), con il sostegno del programma Europa Creativa dell’Unione Europea. La Commissione Europea ha espresso il suo orgoglio nel sostenere un premio che contribuisce a far conoscere gli scrittori talentuosi di tutta Europa attraverso traduzioni e promozione internazionale.

Ricardo Franco Levi, presidente della FEP, si è congratulato con il vincitore e con le menzioni speciali, incoraggiando tutti gli autori nominati a sfruttare al meglio le opportunità offerte dall’EUPL per aumentare la visibilità delle proprie opere.

Jean Luc Treutenaere, co-presidente dell’EIBF, ha sottolineato il ruolo dell’EUPL come ambasciatore della diversità e della ricchezza della letteratura europea contemporanea, auspicando che le opere premiate ricevano il riconoscimento che meritano nei negozi di libri in tutta Europa e oltre, contribuendo a creare legami tra diverse regioni e culture.

Aspettiamo quindi di leggere questi romanzi anche in Italia!