Franco Maria Ricci: l’Opera al Nero a Genova

L'Opera al Nero
Mostra su Franco Maria Ricci a Palazzo Ducale Genova: omaggio all'editore, grafico e collezionista. Un viaggio nell'arte e nell'eleganza.

Dal 20 aprile al 30 giugno 2024, la Fondazione Franco Maria Ricci, in collaborazione con Palazzo Ducale di Genova, presenta la mostra Franco Maria Ricci: L’Opera al Nero. Curata da Pietro Mercogliano, questa retrospettiva offre un omaggio alla figura del grande editore, grafico e collezionista.

La figura di Franco Maria Ricci: editore, grafico, collezionista
Franco Maria Ricci fotografato col celebre fiore di bachelite all'occhiello e alcune opere novecentesche della sua collezione, il Vir Temporis Acti di Wildt e una statuetta Déco

Franco Maria Ricci, celebre per il suo marchio prestigioso nell’editoria moderna, ha contribuito significativamente al panorama culturale italiano e internazionale. Oltre ad essere un editore di successo, ha anche lasciato il segno come grafico e collezionista d’arte.

Legame con Genova: ritorno alle origini

Genova, città degli avi di Franco Maria Ricci, ospita questa retrospettiva come parte delle manifestazioni di Genova Capitale del Libro. Questo progetto espositivo rappresenta un ritorno alle origini per Ricci e celebra il suo profondo legame con la città.

Il percorso espositivo: un viaggio nella produzione editoriale di Ricci

La mostra offre un percorso espositivo strutturato come un labirinto, che guida i visitatori attraverso le principali opere e collane pubblicate da Ricci nel corso della sua carriera. Dalle sue prime influenze al suo marchio distintivo, l’allestimento offre un’immersione nell’universo creativo di Ricci.

Le sale della mostra: una struttura simile a un labirinto

Le sette sale della mostra sono progettate per ricreare l’atmosfera di un labirinto, con la prima e l’ultima sala che coincidono. Ogni sala offre uno sguardo approfondito su un aspetto specifico della produzione editoriale e artistica di Ricci.

Opere esposte: dall’arte alla produzione grafica

I visitatori avranno l’opportunità di ammirare una vasta selezione di opere d’arte provenienti dalla collezione di Ricci, così come le prove grafiche e le copertine delle celebri collane da lui curate. Dalle opere d’arte rinascimentali alle creazioni grafiche contemporanee, la mostra offre un panorama completo del lavoro di Ricci.

La rivista FMR: un’icona dell’editoria italiana

Particolare attenzione sarà dedicata alla rivista FMR, definita da Federico Fellini “la perla nera dell’editoria italiana“. Le sue copertine iconiche e il suo stile distintivo saranno esposti in una sala dedicata, offrendo un’immersione nell’estetica unica della rivista.

L’allestimento scenografico: un’esperienza visiva coinvolgente

Curato da Maddalena Casalis, l’allestimento della mostra offre un’esperienza visiva coinvolgente, arricchita da video e immagini inedite che raccontano la vita e il lavoro di Ricci. Le sale sono progettate per guidare i visitatori attraverso un viaggio emozionante nella mente e nell’opera dell’editore.

Conclusioni: l’eredità di Franco Maria Ricci

Franco Maria Ricci ha lasciato un’impronta indelebile nel mondo dell’editoria e dell’arte, e questa mostra offre un’opportunità unica per esplorare e celebrare il suo straordinario contributo alla cultura italiana e internazionale.