George Orwell: Noi e la bomba atomica – Piano B

Noi e la bomba atomica - George Orwell

George Orwell, autore di opere iconiche come “1984” e “La fattoria degli animali“, torna in libreria il 25 maggio con un’antologia di undici saggi e articoli, alcuni inediti in italiano, raccolti in “Noi e la bomba atomica“, Piano B Edizioni. Questa antologia tocca temi cruciali come guerra, scienza, violenza politica e sociale, e ingiustizia.

Tra i saggi inediti spicca “Che cos’è la scienza“, nel quale Orwell affronta la complessità etica della tecnologia e il suo impatto sulla società. L’articolo che dà il titolo alla raccolta, scritto nel 1945, è noto per aver coniato il termine “guerra fredda”, rievocando l’emergere di potenti superstati con tratti totalitari.

Orwell esplora anche la crisi etica derivante dall’uso della bomba atomica, sottolineando come armi complesse possano favorire il potere dei forti, mentre armi più semplici possano dare ai deboli gli strumenti per difendersi. Queste riflessioni continuano a essere rilevanti, affrontando la minaccia della guerra nucleare e l’ingiustizia sociale che alimenta conflitti e caos.

La raccolta include anche saggi come “Chi sono i criminali di guerra?“, che evidenziano l’ipocrisia delle classi politiche nel perpetuare il male in nome del potere. Orwell scrive con una precisione sorprendente, rivelando l’attualità dei suoi temi anche dopo settant’anni.

Noi e la bomba atomica” offre uno sguardo profondo nell’animo umano e nella società, invitando i lettori a riflettere su questioni morali e politiche che continuano a plasmare il nostro mondo.