I nuovi aperitivi letterari del GEM Island Festival

L’Isola d’Elba si trasforma, fino al 31 agosto, in un vivace cocktail bar a cielo aperto grazie alla prima edizione del GEM Island Festival. Questo evento diffuso, che prende il nome dalle parole Gastronomy, Enology e Mixology, unisce l’enogastronomia con l’arte, la musica, la tradizione e la convivialità, portando gli spettatori alla scoperta delle location più affascinanti dell’isola fuori dai soliti circuiti turistici.

Una delle novità più intriganti di questa edizione sono gli aperitivi letterari, ospitati presso l’Andrea’s Garden Bar di Capoliveri, un locale noto per la sua atmosfera incantevole. In collaborazione con la libreria “Libri in piazza” di Marciana Marina, sono stati organizzati cinque appuntamenti che vedranno la partecipazione di autori contemporanei, con un focus particolare su quelli elbani. Gli incontri, che si svolgeranno sulla terrazza dell’Andrea’s Garden all’ora dell’aperitivo, offriranno ai partecipanti l’opportunità di assaporare ottimi cocktail mentre ascoltano le presentazioni dei libri e interagiscono con gli autori.

Il calendario degli incontri letterari

Martedì 20 luglio si aprirà il ciclo di incontri con Roberta Lepri, autrice di “DNA CHEF“. Il romanzo racconta la storia di Guido Nocentini, un aspirante chef che, seguendo le orme del nonno confinato alle Tremiti durante il fascismo, intraprende un viaggio di riscoperta delle proprie radici proprio durante il primo lockdown. La narrazione si sviluppa come una saga familiare intrecciata a un avvincente percorso di crescita personale.

Domenica 28 luglio, Elyangela Giannoni presenterà “CONNESSIONE – ANIMA, ANIMALE, SPIRITO AMORE. DALLE ORIGINI AL NOVECENTO“. Quest’opera è un’approfondita ricerca filologica e filosofica che esplora l’evoluzione delle parole legate agli aspetti più intangibili e spirituali della nostra natura umana, dai classici latini fino agli studi contemporanei.

Mercoledì 31 luglio, Gloria Peria discuterà del suo libro “IL PRIVILEGIO DELL’IMPERATORE – NORME NAPOLEONICHE SUL VINO ELBANO“. Il testo esamina i documenti storici che rivelano l’intenzione di Napoleone di assegnare ai vini elbani una certificazione d’origine per proteggerne l’unicità, nell’ambito di un più ampio riordinamento economico dell’isola.

Mercoledì 7 agosto, Alvaro Claudi presenterà due delle sue opere: “MUGELLO TERRA MIA” e “A TAVOLA CON L’IMPERATORE“. Il primo libro è una raccolta di ricette, storie e ricordi legati alla terra del Mugello, mentre il secondo prende spunto da un manoscritto del 1814 che rivela 80 ricette della tradizione toscana del periodo napoleonico.

Venerdì 9 agosto, Fabrizio Grazioso introdurrà il pubblico al suo libro “IL PAESE DI CLEOPATRA – STORIA DI UN DELITTO NELLA LONGONE DELL’OTTOCENTO“. La narrazione si concentra su un caso di cronaca nera del 1878, ricostruito attraverso fonti orali e documenti storici, che porta alla ribalta nazionale il paese di Portolongone.

Sabato 10 agosto, il ciclo si concluderà con Isabella Zolfino e il suo “FESTE, AMORI E QUALCOS’ALTRO – QUANDO L’ELBA PARLAVA FRANCESE“. Questo libro riporta in vita le storie della gente comune durante il dominio francese sull’Isola d’Elba, offrendo uno sguardo affascinante su come le emozioni e le esperienze umane rimangano costanti attraverso i secoli.