Il Call “Trame interspecie” si avvicina alla conclusione

Trame interspecie
Il call "Trame interspecie" del Premio Calvino, con oltre 900 partecipanti, celebra la creatività letteraria sul tema dell'interspezialità.

Si avvicina la conclusione del call “Trame interspecie“, organizzato dal Premio Calvino in collaborazione con la rivista L’Indice e il Book Pride di Milano. Questa iniziativa ha catturato l’attenzione di scrittori emergenti e lettori appassionati, culminando in un coinvolgimento senza precedenti con ben 913 incipit pervenuti.

L’obiettivo del concorso era invitare gli autori a esplorare il tema “Trame interspecie”:

Sogni e incubi, sacralità e violabilità, affinità ed estraneità nell’affascinante soglia tra umano e non umano tanto più cruciale nell’epoca del dispiegato antropocene, ma da sempre frequentata dall’immaginazione: incroci con altre sensibilità e intelligenze, aperture ad altri regni della natura, presagi di nuove ecologie. Sempre sulla via del fantastico, ma non solo.

La fase finale del concorso si avvicina, e il pubblico ha l’opportunità di partecipare al processo di selezione votando per il loro racconto preferito sul sito dell’Indice. Un’occasione unica per i lettori di esprimere la propria opinione e contribuire a determinare il vincitore del premio assegnato dal voto popolare.

Ma non è solo il pubblico a essere coinvolto in questa celebrazione della letteratura. Una giuria tecnica composta da esperti del settore, tra cui Isabella Ferretti, presidente del Book Pride, Orazio Labbate, scrittore, Andrea Pagliardi, direttore editoriale dell’Indice, e Franco Pezzini, saggista, lavorerà per selezionare il racconto vincitore, basandosi sulla sua originalità, qualità narrativa e capacità di affrontare il tema proposto in modo innovativo.

I dieci finalisti hanno dimostrato una straordinaria creatività e talento nell’interpretare il tema. Tra di essi, emergono titoli intriganti come “Il mare arcobaleno dei bambini corallo” di Germano Antonucci e “Femina glucosia” di Daniela Tallini, suggerendo un’ampia gamma di approcci e stili narrativi.

L’attesa è palpabile mentre ci avviciniamo alla serata di premiazione, fissata per il 10 maggio 2024, durante il Salone del Libro di Torino. Un momento di festa per la comunità letteraria, in cui gli autori dei dieci racconti finalisti si uniranno alla giuria e al pubblico per celebrare l’eccellenza nella narrativa fantastica.

L’edizione speciale che sarà pubblicata sul numero di giugno dell’Indice promette di essere un’immersione profonda nel mondo dell’immaginazione, arricchita da contributi che esplorano il tema oggetto di concorso e da recensioni di opere letterarie significative.