Il Comune di Milano presenta Respirare parole CONCORSO LETTERARIO

Il Comune di Milano 

presenta

Respirare parole

CONCORSO LETTERARIO

Racconta la tua città di domani

A chi si rivolge

A chiunque abbia voglia di scrivere e di immaginare una Milano più bella.

Argomento

Il tema del racconto è assolutamente libero, ma deve svolgersi a Milano nel 2020 e contenere un incontro e il cielo.

Lunghezza

Deve essere compresa tra un minimo di 5 cartelle e un massimo di 10 (di 2.000 battute l’una, spazi inclusi).

Cosa si vince

La giuria, presieduta da Massimo Cirri, sceglierà i dodici racconti finalisti e un supervincitore. 

I dodici racconti verranno pubblicati in un’antologia e letti nelle biblioteche della città.

Il supervincitore si aggiudicherà una Bicicletta parlante.

Scadenza

10 gennaio 2014.

Come si consegna

I racconti in formato cartaceo presso le biblioteche comunali di Milano e negli appositi box presenti presso gli Sportelli Energia, all’interno dei consigli di zona. 

In formato elettronico, all’indirizzo respirare.parole@letteraturarinnovabile.com

Nella strada che porta a Expo 2015 Milano cambierà molto: modificherà la sua viabilità, l’utilizzo dell’energia e i luoghi dove si condividono saperi e tempo libero.

Con Respirare parole, iniziativa culturale del Comune di Milano, curata dall’associazione Letteratura rinnovabile, si affida alla scrittura l’importante compito di guidare e coordinare questi cambiamenti. Perché una città sostenibile prende forma prima di tutto dallo sviluppo di una cultura sostenibile.

Il mondo ruota attorno alle parole: quale strumento migliore per parlare del domani in modo concreto e visionario?

Troviamo le parole giuste per respirare un’aria diversa e raccontiamo la Milano futura capace di tracciare nuove strade e sprigionare nuove energie.

Scopri i dettagli del concorso su www.respirareparole.com.