Il libro possibile 2022

Il libro possibile 2022

Dal 5 al 9 luglio a Polignano a Mare e il 21-22 e 28-29 luglio a Vieste, la ventunesima edizione della rassegna letteraria vanta 250 ospiti. Otto sono le giornate in calendario: dal 5 al 9 luglio a Polignano a Mare (Bari) e il 21-22 e 28-29 luglio a Vieste (Foggia). Presentato il 6 giugno, il festival letterario Il Libro Possibile ha la direzione artistica di Rosella Santoro. L’evento che sarà attraversato dal ricordo di Lucio Dalla, cittadino onorario di Vieste, scomparso dieci anni fa, e che si intitola come uno dei brani più noti del cantautore, L’anno che verrà.

«Indagheremo — ha spiegato Santoro — quel che ci aspetta nell’immediato futuro cercando di capire l’immediato passato, di fronte alla precarietà dei nostri equilibri e delle nostre certezze. Non possiamo far altro che metterci in discussione, come individui e collettività, e Il Libro Possibile è l’occasione per informarsi, confrontarsi con i temi del nostro tempo: in un’epoca di smarrimento, la cultura è il solo faro».

Durante la presentazione, è intervenuto Marco Tronchetti Provera, vicepresidente esecutivo e Ceo di Pirelli, sponsor dell’evento, che sarà anche tra gli ospiti e ha raccontato il legame tra azienda e cultura, territorio e festival: «Grazie al Libro Possibile si è creato un legame particolare con la Puglia, che oggi si rafforza con l’apertura a Bari del Digital Solutions Center, un progetto che prevede l’assunzione di 50 giovani».
Tra le autorità, ilmpresidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha detto: «La formazione dei cittadini passa attraverso la preoccupazione di “reggere” la complessità: invece questi incontri sono inclusivi e non elitari, abbiamo smesso di pensare che il libro, il teatro o il cinema siano per pochi. E Il Libro Possibile è un “metodo”: chiarisce il destino dei luoghi, la loro cultura, senza separarli in tanti campanili».

Tra i moltissimi ospiti del festival, due anteprime «noir» con il bestseller inglese Richard Osman e l’angloindiano Abir Mukherjee (entrambi autori dell’editore Sem). Gli incontri affronteranno l’attualità, il post-pandemia, la guerra, l’ambiente, in dibattiti con personalità istituzionali tra cui il presidente della Camera Roberto Fico, il ministro del Lavoro Andrea Orlando, il sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio, Roberto Garofoli, che dialogherà con Ferruccio de Bortoli. Di condizione femminile parlerà Laura Boldrini, e di economia Carlo Cottarelli in un dialogo inedito con il cantautore Francesco Gabbani; il quadro geopolitico sarà illustrato da Dario Fabbri in dialogo con Andrea Purgatori, e dal monologo Un mondo senza guerre di Michele Santoro. Molti gli omaggi e i ricordi: il trentennale degli attentati a Falcone e Borsellino, il ricordo del Maxiprocesso, e di Mani Pulite, con ospiti come Pietro Grasso, Gherardo Colombo, Lirio Abbate.

Tra gli autori, Maurizio de Giovanni con il nuovo Un volo per Sara (Rizzoli), i pugliesi Gianrico Carofiglio (con il recente Rancore, Einaudi), e Gabriella Genisi (Terrarossa, Sonzogno), creatrice del personaggio di Lolita Lobosco nella serie tv ambientata proprio a Bari. E ancora Ermal Meta con il suo primo romanzo Domani e per sempre (La nave di Teseo), Anilda Ibrahimi con il nuovo romanzo Volevo essere Madame Bovary (Einaudi), Valeria Parrella con il nuovo romanzo storico La Fortuna (Feltrinelli), gli scienziati Antonella Viola (Il sesso è (quasi) tutto, Feltrinelli) e Matteo Bassetti (Il mondo è dei microbi, Piemme).

Tra gli eventi spettacolo in programma, per le scienze, Piero Angela su I segreti del mare e per l’arte Vittorio Sgarbi su Raffaello (La nave di Teseo) .