La penna

La penna è gelosa e vendicativa. Se la tradisci, sa essere crudele. Può lasciarti da un momento all’altro e poi bussare di nuovo alla tua porta, ma non chiede mai scusa. È capricciosa, è lunatica, impertinente. Irresistibile come il primo amore.

La solitudine è una lacrima fredda. È la paura di vivere un inverno senza fine.

‎A scrivere sono sempre gli spiriti tormentati. L’arte non conosce pace.
Non lo faccio per lasciare una traccia, ma per sentirmi viva…

Ci sono parole nude e sfacciate e parole riccamente vestite che si affacciano con immenso pudore. E c’e’ anche chi si ricorda di coprire le parole solo dopo averle lasciate uscire e prova in tutti i modi a rimediare. In genere troppo tardi.