La primogenita: una nuova saga familiare di Garzanti

La primogenita

Garzanti presenta La primogenita, di Sonia Milan, una saga familiare che celebra l’amore, la ribellione e la resilienza di madri e figlie le cui vite si intrecciano con quelle di donne reali che hanno cambiato la storia d’Italia. Questo romanzo attraversa diverse epoche, esplorando la forza interiore che spinge le protagoniste a fiorire anche nelle avversità.

La storia inizia nella Roma del 1849, dove Ortensia, una giovane donna cresciuta orfana, trova coraggio in un medaglione lasciatole dalla madre. Con la frase “Floreat in adversis” incisa all’interno, questo ciondolo diventa simbolo di speranza e forza per lei e le sue discendenti. Ortensia si unisce alla lotta per l’indipendenza di Roma, dimostrando che anche nelle condizioni più difficili è possibile germogliare e cambiare la propria vita.

La narrazione si sposta poi alla Parigi della Comune, dove la figlia di Ortensia sfida le convenzioni sociali dell’epoca per diventare una cronista. Armata di taccuino, segue i cronisti del tempo, determinata a farsi strada in un mondo dominato dagli uomini. La sua storia di coraggio e tenacia si tramanda alla generazione successiva, dove Violette, sua figlia, affronta le proprie battaglie. Sebbene il sogno di Violette di diventare ballerina venga infranto dalla nascita di una figlia illegittima, trova nuova forza nell’amore materno, continuando a lottare per i propri sogni.

Attraverso gli anni, il medaglione passa di mano in mano, ogni volta conferendo alle sue portatrici la forza di affrontare le sfide della loro epoca. Dall’apertura di un atelier di moda nella Roma fascista, alla lotta di Erica per diventare medico in un mondo dominato dagli uomini, fino agli anni di piombo, dove una giovane fotografa sfida i pericoli dei tumulti sociali, il messaggio del medaglione rimane chiaro: non abbiate paura di fiorire.

Infine, tocca a Iris scoprire le radici profonde di questo simbolo di speranza e coraggio. Attraverso un viaggio che ripercorre le vite delle sue antenate, Iris scopre un segreto che affonda le sue radici in un amore contrastato e nelle speranze di una giovane donna del passato.

SONIA MILAN, nata a Roma nel 1969, lavora nel settore informatico. Appassionata di fiori, ha conseguito l’attestato di floricoltura ornamentale del Comune di Roma ed è esperta rosaista, oltre a essere membro della giuria internazionale del Premio Roma. Grande appassionata di storia e innamorata di Victor Hugo, vive con tre cani e un gatto.