La probabilità di ogni cosa di Sarah Everett, Rizzoli

Copertina de La probabilità di ogni cosa
La Probabilità di Ogni Cosa di Sarah Everett racconta la storia di Kemi, una giovane scienziata che affronta la minaccia di un asteroide e le sfide personali.

Sarah Everett, autrice canadese residente in Alberta, è conosciuta per i suoi libri per ragazzi, tra cui “Some Other Now” (2021) e “How to Live Without You” (2022), vincitore del premio Bank Street – Best Children’s Books. Il suo ultimo romanzo, “La probabilità di ogni cosa“, Rizzoli, esplora temi di grande attualità attraverso la storia di una giovane protagonista.

Sinossi

Il romanzo narra la vicenda di Kemi, una ragazza di undici anni appassionata di scienza e probabilità. Kemi trascorre le giornate calcolando le probabilità di vari eventi, un’attività che diventa particolarmente significativa quando un asteroide minaccia di colpire la Terra con una probabilità dell’84,7% entro quattro giorni. Di fronte a questa minaccia imminente, Kemi cerca di trovare conforto nei numeri, credendo che “la fine di qualsiasi cosa (anche del mondo, anche di noi) sia solo un cambiamento”.

Recentemente trasferita in un quartiere benestante e prevalentemente bianco, Kemi e la sua famiglia afroamericana si sentono isolati e decidono di rifugiarsi nel loro vecchio quartiere. Con la speranza di preservare i ricordi dei suoi cari, Kemi inizia una “missione di fine del mondo” per raccogliere oggetti significativi in una capsula del tempo. Mentre l’asteroide si avvicina e il cielo si tinge di viola, Kemi deve affrontare non solo l’eventuale fine del mondo, ma anche le tensioni e i cambiamenti nella sua famiglia.

Temi e Riflessioni

La probabilità di ogni cosa” affronta temi complessi come il razzismo, il lutto e l’appartenenza. Sarah Everett ha deciso di non censurare questi temi, credendo che anche i lettori più giovani possano confrontarsi con contenuti profondi attraverso una voce narrante adeguata.

Il passaggio di Everett dalla letteratura per giovani adulti a quella per ragazzi è stato naturale. L’idea del libro, che coinvolge una giovane protagonista e un evento catastrofico, è nata da esperienze personali dell’autrice e dal desiderio di trattare il lutto in modo significativo.

Esperienze Personali e Scrittura

Everett ha iniziato la sua carriera più di un decennio fa, trovando la sua strada nel genere dedicato a giovani adulti. La sua esperienza personale ha influenzato profondamente la creazione di questo libro. “La probabilità di ogni cosa” riflette anche le recenti tensioni sociali e razziali negli Stati Uniti, come l’omicidio di George Floyd e Breonna Taylor, evidenziando temi di appartenenza e discriminazione.

Come ha dichiarato in alcune interviste, scrivere questo romanzo è stato impegnativo per Everett, che ha dovuto affrontare pause e momenti di riflessione. Tuttavia, il suo legame con i personaggi ha reso il processo più gestibile. Everett spera che il libro possa stimolare conversazioni su temi difficili e aiutare i giovani lettori a sentirsi meno soli nelle loro esperienze.