Enigma Voltaire

Descrizione

«Scusi, dov’è sepolto Voltaire?» «Nessuno lo sa». Un estemporaneo scambio di e-mail tra diplomatici fa scattare la caccia alle spoglie del grande filosofo francese. I suoi resti furono profanati e di lui rimane soltanto il cuore, conservato nella Biblioteca nazionale di Parigi. Ma sarà autentico? Il prof. De Luziers, genetista della Sorbona, viene invitato a comparare il DNA degli ultimi discendenti di Voltaire con quello del cuore. Sembra normale amministrazione, e invece. Un vortice di sorprese, intrighi, scoperte in grado di riscrivere la storia, tra antiche abbazie, castelli alpini, spiagge caraibiche, segrete stanze vaticane, gabinetti presidenziali, affari di Stato.

Autore: Nieves Luis Lopéz

Editore: Leone Editore

Autore della recensione: Erica Angelini

 

Recensione

«Scusi dov’è sepolto Voltaire?» intorno a questa domanda, a cui nessuno sa dare risposta, è stato scritto un romanzo originale e pieno di intrighi e scoperte.

Al prof. De Luziers, genetista della Sorbona, viene chiesto di comparare il Dna dei discendenti di Voltaire, con il suo cuore (l’unica cosa che rimane del grande pensatore) conservato nella Biblioteca Nazionale. Il professore dopo aver verificato che il cuore conservato non è quello autentico, inizia una serie di ricerche e studi e, dopo aver scoperto che Voltaire aveva un doppio, non solo trova il cuore vero ma anche il corpo del filosofo.

Il romanzo si sviluppa in un continuo scambio di mail tra diplomatici. Coinvolgente e ricco di sorprese, racconta al lettore vicende che sarebbero in grado di riscrivere la Storia della Francia.

Il romanzo, inoltre, può rappresentare un simpatico ed originale modo per avvicinare i lettori al grande Voltaire, e per far conoscere a loro la sua vita, la sua storia, la sua filosofia. Ed i lettori non possono che arrivare un po’ arricchiti alla fine di queste pagine.

Recensione di Erica Angelini