I messaggi segreti dei fiori

Un fiore non è solo un fiore. Ogni petalo, ogni foglia, ogni bocciolo comunicano un’emozione diversa e parlano di noi, di quello che proviamo o di quello che vogliamo esprimere nei confronti degli altri. Fiducia con la primula, amicizia con la fresia, dichiarazione d’amore con il tulipano, ma anche rabbia, con la peonia, oppure odio, con il basilico. Ogni fiore parla un linguaggio segreto, che trova le sue antiche radici nell’epoca vittoriana. Adesso come allora, i fiori accompagnano ogni occasione della nostra vita, preziosi per una promessa di fedeltà, un augurio di pronta guarigione, un matrimonio, un regalo di benvenuto. Questo libro ti aiuterà a trovare il fiore giusto per te e per i tuoi regali. Contiene un dizionario di tutte le emozioni che possiamo esprimere attraverso fiori e piante, una selezione di fiori scelti per il loro significato storico e letterario e infine tantissime idee per creare il bouquet perfetto e anche più originale in ogni occasione della tua vita. Perché a volte ciò che non riusciamo a comunicare con le parole lo si può dire con un fiore. Perché dietro la spina di un cactus potrebbe nascondersi inaspettatamente una confessione di amore appassionato… Con un’introduzione di Vanessa Diffenbaugh, illustrato e ispirato al romanzo “Il linguaggio segreto dei fiori”, “I messaggi segreti dei fiori” non è solo una guida ai fiori e al loro significato, è soprattutto un libro utile per chi cerca un nuovo modo per esprimere le proprie emozioni.

Autore: Diffenbaugh Vanessa

Editore: Garzanti

Autore della recensione: Marika Piscitelli

 

Recensione

Selvatici o coltivati in giardini curati con amorevole attenzione, sbocciati nelle opere d’arte o fra le pagine di grandi opere letterarie, i fiori ci hanno sempre circondato e dato conforto. Sono presenti nelle tradizioni e nei rituali più significativi di tutto il mondo: da oriente a occidente, dalle civiltà antiche ai nostri giorni, quando nutriamo speranze o preghiamo, amiamo o piangiamo un lutto, ci esprimiamo con i fiori”.

Le mie conoscenze si fermavano ai Non ti scordar di me, al giglio bianco legato alla Madonna, alle margherite col classico m’ama non m’ama. Il libro della Kirby mi ha aperto un mondo…

È Vanessa Diffenbaugh, l’autrice del bestseller “Il linguaggio segreto dei fiori”, che introduce questa interessante rassegna illustrata di cinquanta fiori e piante. Interessante non solo per gli appassionati, ma anche per chi, come me, vi ha trovato vari spunti legati al mondo dell’arte, della letteratura, della storia e della mitologia.

L’agrifoglio è l’emblema della lungimiranza, “perché la natura lo protegge con foglie spinose finché diventa abbastanza alto da essere fuori dalla portata degli animali al pascolo, dopodiché le foglie, ormai fuori pericolo, non pungono più”.

L’anemone è associato ad Afrodite, che si infatuò di Adone. Quando questi fu ferito da un cinghiale e morì fra le sue braccia, lei “cosparse di nettare il suo sangue dal quale spuntò il vivido anemone rosso che simboleggia l’abbandono e l’amore fugace che non può durare”.

«Sono venuto a calmare le tue paure, a consolarti in questi giorni bui e a rassicurarti che i giorni luminosi torneranno presto» dice il bucaneve, mentre la calendula, nonostante il suo aspetto allegro, ha un significato triste…

Il ciliegio ci ricorda che ogni attimo è prezioso; il geranio scarlatto, invece, ha a che fare con Madame de Staël.

E il papavero? E la lavanda? E il tulipano? Lo lascio scoprire a voi…

Recensione di Marika Piscitelli

Leggi anche l’intervista a Vanessa Deffenbaugh