L’ITALIANITÀ E OLTRE L’ITALIANITÀ: 17-19 novembre 2016, Vitoria e Bilbao, Spagna

La Società Spagnola degli Italianisti (SEI) riceve proposte di comunicazione per il XVI CONVEGNO INTERNAZIONALE, che si terrà nell’Università dei Paesi Baschi (EHU-UPV).

Giorno 17, giovedì, a Vitoria; giorno 18, venerdì, a Vitoria e Bilbao; e giorno 19, sabato, a Bilbao.

Il congresso offre il trasferimento in autobus, prima della sessione del pomeriggio del giorno 18, da Vitoria a Bilbao. Mercoledì 16 (in provincia di Alava, capitale Vitoria) e domenica 20 (in provincia di Vizcaya, capitale Bilbao) saranno dedicati ad attività turistiche-culturali.

Informazioni:
www.italianitas.com
info@italianitas.com 

Proroga data ultima per proposte al 30 settembre

Le proposte di comunicazione includono titolo, riassunto, breve curriculum vitae e dati di contatto. Possono essere inviate a info@italianitas.com

Nuclei tematici

  1. Questioni preliminari: identità/alterità, costruzione e cambio dell’identità, determinismi, cosmovisioni, metodologie…
  1. L’italianità problematica: Italianità, patria, passioni, confini, politica.
  2. L’italianità tradizionale.
  3. L’italianità, canone, storia della letteratura e teoria letteraria.
  4. L’italianità e i generi letterari.
  5. L’italianità e la storia della letteratura.
  6. Le letteratura comparata e l’italianità.
  7. L’italianità e l’educazione.
  8. L’italianità, il cinema e altri discorsi sincretici (multiespressivi).
  9. L’italianità e la transmedialità, la transemioticità.
  10. L’italianità dalla semiotica, retorica e poetica.
  11. L’italianità e la questione del genere.
  12. L’italianità e le donne.
  13. L’italianità e altri temi socio semiotici.

Accettazione e iscrizione

Il Comitato Organizzatore comunicherà, via e-mail, ad ogni autore l’accettazione della sua proposta. In seguito all’ammissione della comunicazione, il comunicante potrà  procedere al pagamento delle tasse, come descritto nella casella d’iscrizione in italianitas.com/inscripcion

Quota d’iscrizione ridotta

I membri dell’ADI, AIPI e AATI pagano la stessa quota dei membri della SEI.