Mostrando tutti i risultati

  • Pedro Páramo

    Descrizione

    Juan Preciado promette alla madre, ormai in punto di morte, di andare a cercare suo padre Pedro Páramo a Cornala. Ciò che l’uomo troverà, però, non sarà il padre, morto molti anni prima, ma un paese muto dove gli abitanti compaiono e scompaiono come ricordi impressi nella terra, nei muri malconci delle case, un luogo avvolto da un’atmosfera irreale, sospesa tra un presente di echi lontani ed un passato abitato dalla vita e dalla morte. Juan apprenderà le storie del paese – negli anni a cavallo della rivolta dei “Cristeros” -, quella del proprio padre, del suo unico figlio riconosciuto e poi quella dell’amore impossibile, cieco e crudele di Pedro Páramo per Susana San Juan. Trascinato in una veglia continua, ingannato dal sonno e dal sogno, in una casa con il soffitto crollato, Juan, morto tra i morti, si trasformerà lui stesso in una voce, un’eco di se stesso e dei propri ricordi.

  • Tutte le famiglie felici

    Descrizione

    ‘Tutte le famiglie felici si somigliano fra loro, ogni famiglia infelice è infelice a suo modo”: comincia così Anna Karenina e da quando Tolstoj ha usato queste parole per introdurre la storia di una delle famiglie più infelici della letteratura di tutti i tempi, a sentir parlare di “famiglie felici” vengono subito i brividi. Nemmeno le famiglie di Fuentes si sottraggono a questo destino: sedici racconti brevi intervallati da altrettante prose in versi in cui, inutile dirlo, nessuna famiglia è davvero felice né lo sarà mai. Un padre in punto di morte impone un diabolico rituale di lutto alle sue tre figlie. Un marito abbandona la sua bellissima moglie per una cugina molto meno avvenente. Una madre intrattiene una corrispondenza con l’assassino di sua figlia. Un fratello scredita l’altro pur di non compromettere la sua carriera. Un amante gay tradisce il suo storico partner per un giovincello.