Salerno Letteratura Festival 2024

Salerno Letteratura

Dal 15 al 22 giugno, Salerno ospiterà la dodicesima edizione del Salerno Letteratura Festival, un evento imperdibile per tutti gli amanti della cultura. Il tema di quest’anno, “Le domande giuste“, trae ispirazione dall’opera di Franz Kafka, in occasione del centenario della sua morte. Ines Mainieri e Gennaro Carillo, con Paolo Di Paolo in collegamento, hanno presentato le novità di questa edizione, sottolineando l’importanza di dubitare e interrogarsi.

Il festival offrirà un ricco programma di eventi, conferenze e incontri con personalità di spicco come Roberto Latini, Roberto Esposito, Maurizio Ferraris, Carlo Galli, Goffredo Buccini, Stefano Mazzotti, Maurizio Casiraghi, Eliana Liotta, Walter Siti, Ida Travi, Carmen Gallo, Massimo Carlotto, Laura Pugno, Marco Lodoli, Antonio Franchini e Antonio Spadaro.

La prolusione quest’anno sarà affidata a Diego De Silva, che terrà a battesimo Aslak Nore per il suo esordio in Italia e presenterà in anteprima nazionale il suo nuovo romanzo il 21 giugno, insieme al musicista Matteo Saggese e all’attrice Francesca Romana Bergamo. Tra le sezioni del festival, “Finzioni”, “Verifica dei poteri/politica/giustizia”, “Graphic Novel”, “Classica”, “Il Racconto della Scienza”, “Meridiano K”, “Spazio ragazzi”, “Sguardi sul mondo attuale”, “Filosofia”, e “Storica”, quest’ultima in collaborazione con il DiPSUM dell’Università di Salerno e Lusografie, dedicata alla letteratura in lingua portoghese in collaborazione con l’Università Roma Tre.

Il festival vedrà anche il ritorno del Premio Salerno Libro d’Europa, sostenuto da BPER Banca, con la giuria che ha selezionato “I giorni del mare” di Pierre Adrian (Blu Atlantide), “Le streghe di Manningtree” di A.K. Blakemore (Fazi) e “La terra liquida” di Raphaela Edelbauer (Rizzoli). Inoltre, la tradizionale serata del Premio Strega si terrà il 22 giugno, con la cinquina finalista sul palco del Duomo. Il Museo Diocesano ospiterà il Premio Letteratura d’Impresa, in collaborazione con la Camera di Commercio Salerno e Confindustria Salerno.

Salerno Letteratura proporrà anche la Scuola di lettura: cinque incontri a Palazzo Fruscione con insegnanti speciali come Gea Finelli, Giuseppe Grattacaso, Filippo La Porta, Valeria Palumbo e Saverio Simonelli. I temi del festival saranno declinati anche nel Programma Ragazzi, con performance inedite ispirate a Kafka e attività didattiche per diverse fasce d’età. Tra gli autori presenti ci saranno Francesco Maldonato e Davide Calì. Confermati inoltre i corsi e laboratori settimanali: la Summer School e Tempo Video, che si terranno dal 17 al 21 giugno.

La sezione Graphic Novel sarà particolarmente ricca, con protagonisti come il vignettista Mario Natangelo e autori come Giulia Ciarapica e Francesca Bellino. Il programma includerà anche eventi centrati su cibo e nutrizione con Anna Maria Colao e Alex Giordano, oltre a un incontro dedicato a adulti e bambini con Ornella Della Libera.

Il festival collaborerà con l’Università di Salerno e il festival Linea d’Ombra per la proiezione di film ispirati a Kafka, come “Il processo” di Orson Welles e “Il Castello” di Michael Haneke. La collaborazione con Chin8 Neri vedrà studenti del Liceo Artistico “Sabatini-Menna” impegnati in performance teatrali basate su opere kafkiane. Il festival si concluderà il 22 giugno con un brindisi speciale con Streg8, il nuovo cocktail di Strega Alberti Benevento.

Un omaggio a Kafka

Uno dei punti forti sarà la sezione “Meridiano K”, dedicata a Kafka. Questo omaggio esplorerà l’influenza di Kafka nel Novecento, offrendo una prospettiva unica sulla sua opera enigmatica. A ciò si affiancheranno le consolidate sezioni “Classica”, “Salerno Filosofia” e “Sguardi sul mondo attuale”, nonché la nuova sezione “Il racconto della scienza”, che esplorerà le meraviglie del mondo naturale e scientifico.

Per maggiori informazioni e per contribuire al festival, visitate il sito ufficiale Salerno Letteratura. In particolare, qui potrete trovare informazioni sul ricco programma di eventi che sono stati organizzati.