Scritture di Lago 2022

Al via Scritture di Lago 2022
Pubblicati i bandi della terza edizione del premio letterario dedicato alla scrittura di Lago a cura di Ambretta Sampietro

Scritture di Lago presenta la sua terza edizione. Scritture di Lago è un premio letterario promosso dall’associazione “LarioIn” con il sostegno di “Banca Generali Private” riservato a opere letterarie ambientate sui laghi e sull’acqua  con focus particolare all’area di Laghi Prealpini e alla Regio Insubrica, l’area transfrontaliera nella regione italo-svizzera a cui è dedicata la sezione Inediti del Premio.
Scritture di Lago, infatti, è una manifestazione culturale dedicata esclusivamente a scritti ambientati sui laghi e sull’acqua con la mission di promuovere la scrittura e la conoscenza dei laghi, del loro patrimonio ambientale, culturale, turistico ed economico.

Sempre tre le sezioni: quella riservata agli “Inediti”, dedicata ai laghi prealpini, quella riservata agli “Editi” con ambientazione sui laghi italiani e quella dedicata alla “Traduzione” con un’ambientazione dedicata all’acqua.
Uno speciale premio è dedicato ai giovani scrittori, under 30, nella sezione Editi.
All’interno della sezione Editi, infatti, è previsto un premio speciale “Giovani Autori” che consiste in una borsa di studio di 500 euro per un autore di età massima fino a trent’anni.

I promotori del concorso agiscono spinti dalla grande passione intellettuale e per sostenere la scrittura e promuovere la lettura. Allo stesso tempo Scritture di Lago vuole mettersi a disposizione del territorio ed essere strumento di marketing, promuovendo le nostre bellissime terre di lago nei confini nazionali e internazionali. Lo farà coinvolgendo chi partecipa al Concorso letterario, invitando a visitare i laghi prealpini come il Lago di Como, di Varese, di Lugano, Maggiore, d’Orta, di Garda, di Iseo, e i piccoli laghi che costellano l’area delle Prealpi.  Gli scrittori ambienteranno le proprie narrazioni in queste terre apprezzate in tutta Italia e oltre i confini nazionali.

Lo scopo è quello di promuovere la conoscenza dei laghi prealpini attraverso la letteratura, incentivare la lettura e la scrittura di testi ambientati sui laghi. La narrativa è spesso ispirazione per il turismo e sono molti i lettori che amano visitare i luoghi descritti nei libri.

Il premio ideato da Guido Stancanelli e Ambretta Sampietro è organizzato dall’associazione no profit LarioIn e ha  già raccolto nelle passate edizioni il sostegno di Regio Insubrica e i patrocini di Regione Lombardia – Il Consiglio, Regione Lombardia, Regione Piemonte,  Regione Veneto, Comune di Como, Comune di Varese,  Provincia di Como, Provincia di Varese, Confindustria Como, Confcommercio Como,  Camera di Commercio di Como e Lecco, Camera di Commercio di Varese, Camera di Commercio di Biella e Vercelli – Novara – Verbano, Cusio, Ossola,  FAI Lombardia, dell’associazione culturale La Gente di Lago.

I bandi e tutte le informazioni sono consultabili sulla pagina dedicata del sito  www.scritturedilago.it/il-bando/

Il Premio letterario Scritture di Lago è presieduto da Guido Stancanelli e si avvale dell’opera del Comitato di Lettura composto: Guido Stancanelli, Banca Generali Private e Lario In; Luca Pellegatta, Banca Generali Private e LarioIN; Ambretta Sampietro, ideatrice e organizzatrice di premi letterari legati ai laghi; Viviana Dalla Pria, giornalista e ufficio stampa Lorenzo Canali, giornalista e direttore di Ciao Como;  Edoardo Ceriani, giornalista responsabile delle pagine sportive de La Provincia e presidente del Panathlon Como; Anna De Pietri, giornalista culturale per La Prealpina e insegnante di lettere alle medie vive a Barasso (VA); Debora Ferrari, giornalista e curatrice d’arte; Luca Traini, critico e curatore d’arte;  Gli Sfogliati-le lettrici e i lettori dell’associazione culturale Le Sfogliatelle; Marina Leonesio, insegnante e naturopata; Manuela Lozza, scrittrice e giornalista; Marilena Lualdi, scrittrice e giornalista; Enrico Marletta, giornalista responsabile delle pagine economiche de La Provincia; Silvia Moro, editor; Orsola Poggi Corneo segretaria ass, italiana della Camelia e curatrice giornale associazione; Rita Redaelli vincitrice inediti 2021.

La Giuria Editi è composta Severino Colombo, scrittore e giornalista del Corriere della Sera; Gaia Manzini, scrittrice e vincitrice edizione 2021; Silvia Paparazzo, Banca Generali Private; Glauco Peverelli,  presidente di Parolario e libraio; Paola Pioppi, giornalista e ideatrice del Festival “La Passione per il delitto”; Sergio Roic, giornalista Corriere del Ticino e Extra, scrittore e co-presidente del PEN Club Ticino e Svizzera Retoromancia; Mario Visco, responsabile cultura de La Prealpina. La Giuria Inediti è composta da Paolo Annoni, giornalista; Giorgio Bardaglio, giornalista e direttore di Bergamo Tv; Chiara Milani, presidente del Centro Insubrico Ricerche etnostoriche; Mauro Morellini, editore; Mauro Rossi, giornalista. La Giuria Traduzione è composta da Bérénice Capatti, vincitrice 2021; Andrea Di Gregorio, autore e traduttore; Enrico Marletta, giornalista; Guido Stancanelli, presidente LarioIn; Ambretta Sampietro, giornalista e ideatrice di premi letterari.

La Giuria traduzione sarà affiancata da due studenti del Master di editoria dello IULM

Il Comitato organizzatore è composto da Lario In, Banca, Generali Private, Ambretta Sampietro, Guido Stancanelli, Luca Pellegatta,Emporio delle Parole, Paolo Annoni, Viviana Dalla Pria.

Info per la stampa: Viviana Dalla Pria – 338.6111850