Virgolette e trattini: guida all’uso corretto nel testo

Qual è la differenza tra i diversi tipi di virgolette?

La funzione delle virgolette è di delimitare il discorso diretto o di chiarire che stiamo facendo una citazione.

Inoltre, quando scegliamo di inserire nel nostro testo una parola che sappiamo non essere particolarmente calzante, con le virgolette è come se spiegassimo al lettore: “Si potrebbe usare un altro termine, però credo che la cosa, detta così, renda meglio l’idea”.

In tutti questi casi, è possibile usare sia le virgolette alte “ ”, che quelle basse « », dette anche sergenti.

C’è poi una terza categoria di virgolette, quelle semplici, chiamate pure apici: ‘ ’.

Queste sono meno frequenti ed hanno più che altro il compito di precisare il senso di una parola o di una frase.

 Posso usare il trattino al posto delle virgolette?

La risposta è si. Il trattino lungo messo dopo i due punti introduce il discorso diretto al pari delle virgolette.

di Marika Piscitelli